Taping

Taping

IIl Kinesio Taping è una tecnica di fissaggio riabilitativa definitiva progettata per facilitare il naturale processo di guarigione del corpo fornendo supporto e stabilità a muscoli e articolazioni senza limitare la gamma di movimento del corpo e fornendo una manipolazione estesa dei tessuti molli per prolungare i benefici di terapia manuale somministrata nell’ambito clinico. Privo di lattice e indossabile per alcuni giorni, questo cerotto kinesiologico risulta essere sicuro per pazienti di qualsiasi età ed è applicabile sia nell’ambito pediatrico che quello geriatrico trattando con successo una grande varietà di condizioni ortopediche, neuromuscolari, neurologiche e di altro tipo. Il Taping Method è una tecnica terapeutica che non solo offre al paziente il supporto che sta cercando, ma anche riabilita la condizione interessata. Puntando i diversi recettori all’interno del sistema somatosensoriale, inoltre, il taping allevia il dolore e facilita il drenaggio linfatico sollevando la pelle. Questo effetto di sollevamento forma delle convoluzioni nella pelle, aumentando così lo spazio interstiziale e consentendo una diminuzione dell’infiammazione delle aree colpite. 

 

Basato su anni di uso clinico, il taping viene applicato in modo specifico al paziente in base alle sue esigenze. 
Attraverso l’utilizzo di strisce singole a forma di “I”, nella forma di una “X”, “Y” o altre forme di taglio che seguono l’anatomia del muscolo e sono delineate dalla direzione e la quantità di tratto sul nastro al momento dell’applicazione, il taping risulta essere applicato in centinaia di modi e ha la capacità di rieducare il sistema neuromuscolare, ridurre il dolore e l’infiammazione, ottimizzare le prestazioni, prevenire lesioni, promuovere una buona circolazione sanguigna oltre ad aiutare a riportare il corpo all’omeostasi.

 

Il Taping applicato all'attività sportiva.

Nella pratica sportiva, il kinesio-taping è usato principalmente per prolungare o completare l’azione di un trattamento medico dopo una sessione di fisioterapia o di correzione osteopatica.
Queste tecniche sono ideali anche per il recupero dell’attività sportiva, dopo un infortunio o semplicemente per prevenire un infortunio (vedi 
www.girodmedical.it).
È importante che l’installazione delle fasce nastromuscolari sia effettuata da una persona competente, il dottor Alessio Petrone è sicuramente uno di quelli, e che sia in grado di conoscere i vantaggi e le controindicazioni di questo metodo. È necessario sottoporsi quindi ad un’accurata valutazione ed assicurarsi che il fisioterapista conosca la direzione, la forma ma soprattutto la buona tensione con cui le fasce devono essere applicate sulla pelle.

GiuseppeSimeone

Comments are closed.